lunedì 17 febbraio 2014

Posta Elettronica; WEB I°

E Riccardo intanto le si strusciava addosso; le baciava il collo, le toccava i seni, intrecciava le dita tra i suoi capelli, ma a lei il cuore non batteva.
Non sentiva niente, non le importava niente, se non tornare a casa e controllare se lui si fosse fatto sentire.
Era li, con quel Riccardo che tentava di infilarle le mani dentro i pantaloni e la lingua in bocca, un ragazzo poco interessato a conoscere la ragazza che aveva tra le mani quanto deciso a levarle i vestiti di dosso.

Ma se il suo corpo si stava concedendo, l’opposto stava facendo la sua testa; era lontana, assorta nei suoi pensieri e nei suoi pensieri non vi era che quel ragazzo che conosceva solo virtualmente e che le faceva accelerare i battiti; pensava a come sarebbe poterlo guardare negli occhi e non soltanto in foto, pensava a come sarebbe poter sentire la sua voce e non ascoltarla attraverso un video, e non poteva evitare di desiderare le sue mani sul suo corpo.

Invece adesso gli occhi che la guardano, le mani che la toccano, le labbra che la baciano erano di una persona che non le faceva provare niente e non vedeva l’ora che tutto finisse.



Tornata a casa, controllò la posta elettronica e si addormentò.

5 commenti:

  1. E magari aspettava una mail proprio di Riccardo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, riceverà una mail di Riccardo ma non è la sua che aspettava :)

      Elimina
  2. Un 'amore virtuale'...sicuramente una bellissima storia da raccontare, sperando di poter aggiungere, però, che ad un certo punto lo schermo non è più servito, e che le mani di Riccardo son state sostituite da quelle che lei desiderava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'amicizia virtuale per il momento. :)

      Elimina
    2. Amore sotto una veste diversa, allora :-)))

      Elimina

Esploratore lascia la tua impronta